mercoledì 1 ottobre 2008

Sonetto per due scassacazzo.


A tanto leggere di questa tenzone

comincio anch'io a fare un po' confusione


Apro il Giornale e prendo un abbaglio.

Leggo Facci e mi sembra Travaglio


Delle vacanze, da chi fatte o da chi pagate

mi bastan le mie, che lo so, sono a rate.


Di questo passo, per non annoiare

i due contendenti si dovrebbero sfidare.


All'arma da fuoco, alabarda o falcioni.

Basta che la smettano di romperci i coglioni.

5 commenti:

pillore ha detto...

Del cesso ho alzato l'asse,
mirando codesto post di gran classe!

Coq Baroque ha detto...

Son contento che il mio post stimolante
abbia sortito un effetto purgante!

gb ha detto...

dovrebbero metterlo nelle antologie delle medie subito.

Faina ha detto...

altro che il coglione di Dante,
tu sì che sei un vero bloggerante!

(licenza poetica)

Coq Baroque ha detto...

gb, nell'antologia ci vanno i commenti!

faina,
Dante e' un'altra cosa.
Non ci sono rime ne' prosa.
La poesia appartiene solo a faina incazzosa!

(mi sento pirla adesso pero')