lunedì 6 ottobre 2008

Le Ricette Di Nonna Gunnar


Salve! Sono Nonna Gunnar. Vivo con mio figlio Giuseppe e sua moglie Adolfina da ormai 19 anni. 

Ho 84 anni.

Grazie a me e alla mia pensione, che ritirano mensilmente (oltre al passaporto che mi hanno tolto e tengono sottochiave dal 1990 alla morte di mio marito, che non era il padre di geppe ma lui non lo sa!), hanno comprato casa, mandano le figlie Sonia, Alma e Luigia in scuole private, gestiscono una galleria d'arte contemporanea, fanno a meno della colf. Tanto ci sono io che stiro, lavo, cucino e faccio la spesa, o meglio, faccio il sudoku con i supermercati della zona.

Con i 4 soldi che mi danno, io devo tenere a memoria tutti i prezzi e sapere che alla Esseunga il latte costa meno che al GS ma al GS il manzo costa meno che alla Coop dove pero' le carote il venerdi sono meno care del Biologico. Che ai miei tempi sto biologico l'avrebbero anche fatto saltare le Brigate Rosse coi prezzi che c'ha, altro che alternativo!!! Roba da fasci borghesi! Gambizzare le commesse sarebbe il minimo.

Eh si, sono una nonna di sinistra e anche se vecchia non sono rincoglionita: sono passata a destra per poi tornare a sinistra e poi di nuovo a destra  e ora non lo so piu'. Il mio credo politico deambula alla cazzo. 

Sono qui perche' sti due che mi hanno visto cucinare una volta mi hanno chiesto di tenere una rubrica in sto bolg

io che e' sto bolg mica l'ho capito! Mi hanno detto che sarebbe l'acronimo di Borghesi Organizzati Liberi e G, e io mi fido! Anche perche' non so che voglia dire acronimo quindi...


Veniamo alle ricette! Oggi vi presento le Terrine di Broccoli con Panna e Parmigiano gratin!.

Ma prima una premessa! Dovete andare alla Esselunga e raccogliere degli scontrini che trovate per terra all'uscita. Vi serviranno per giustificare la spesa, mentre tutto sara' stato acquistato alla Lidl e voi, con un due mesi di questa attivita', ve ne andrete con le amiche  a vedere i Chippendales! 

Prendete dei broccoli surgelati al discount (euro 0,80 - 200 gr) bolliteli per un tempo sufficente a non farli sciogliere mentre vi guardate tutto il programma pomeridiano di rete 4, non importa siano al dente: l'acqua servira' per la panna! La panna: prendete l'acqua dei broccoli ormai smosci  filtratela grossolanamente tanto poi tutto finisce nello stesso impasto. Aggiungete farina per dare il tipico colore bianco della panna, se volete aspettare un mese in piu' per vedere i Chippendales mettete del latte, ma lo sconsiglio! La vostra progenie bastarda potrebbe abituarsi al gusto e scoprire che usate lo stesso trucco anche per il caffelatte al mattino.

Frullate il tutto. Mettete in 4 terrine con del gesso che dara' consistenza alla pappa e aggiungete dei resti di pecorino mischiati a pane grattuggiato e sale. In forno per 15 minuti o anche due ore, tanto mica la mangiate voi sta roba. A 180? Massi', 220 gradi.


Servite caldo con piccozza e scalpello! Buon appetito e in culo alla famiglia!


3 commenti:

Faina ha detto...

Questo farebbe coppia con la mia nonna Nonna Cazzona ;-)

Coq Baroque ha detto...

Azz Faina... lo stavo ancora correggendo...

poi vengo a vedere la tua nonna Cazzona :))

Gatta bastarda ha detto...

concordo...biologico Roba da fasci borghesi!