lunedì 20 ottobre 2008

L'origine dell'odio - 1


introduzione


Il volo delle Nazioni Unite da Kabul atterra all'aereoporto di Islamabad in perfetto orario. Il controllo del bagaglio e' particolarmente accurato: arrivo dall'Afghanistan e non ho l'aria di chi si e' fatto la barba ieri. I due grassi poliziotti della narcotici pachistana controllano i visti. Non quadra. Chiamano un giovane 30enne in borghese. 

Pigiama e' "in borghese" a Islamabad.  

Gli passano in mano il passaporto, gia' aperto alla pagina dei visti. Anche a lui non sembrano regolari. "Allora, sei arrivato a Islambad, sei rimasto una notte, sei ripartito per Kabul, ci rimani tre settimane, torni qui un'altra notte e riparti. Perche'?" - "Non ci sono voli diretti Honk Kong- Kabul. Sono atterrato qui per cambiare volo" - 

"E cosa ci sei andato a fare a Kabul? Eh?" - alza la voce - "L'Afghanistan e' un paese pericoloso! C'e' la guerra! Io sono ricco! Sono ricco. Eh? Non vado a fare le vacanze a Kabul! Perche' tu ci sei andato?" - "E' il mio lavoro" - 

" Ah si? E che lavoro e'?" - e finalmente si decide a indagare sulla mia nazionalita' guardando la copertina del passaporto - "Diplomatic Pass? Sei un diplomatico?" - "Se c'e' scritto." - "Ahhh!" - sogghigna - "Sei in incognito!" - "Se fossi in incognito, non viaggerei con un passaporto di servizio" - La risposta lo zittisce.  Parlotta con i due poliziotti e si incazza con loro per non aver letto subito del passaporto. I due si premurano di controllare meglio il mio zaino e la borsa. Sono convinto di dargli una scusa per fermarmi quando trovano il poster di Massoud, che ho preso a Kabul per finire gli ultimi 2 dollari rimasti. Invece sorridono e alzando il pollice, esclamano "Ahmad Shah Massoud! Great man! Number one". E' la stessa cosa che mi hanno detto i poliziotti a Mazar al Sharif. 

Strano il destino degli amati dalla propria gente. 


Non trovano nulla.  Non perche' non ci sia nulla da trovare. 


Continua

8 commenti:

clauds ha detto...

mi interessa questa "serie"...
sto aspettando un visto per Kabul (e senza passaporto diplomatico...), quindi meglio sapere a che si va incontro...

pillore ha detto...

uuuuuuuuuuuuuuuuuuuuh quanta suspence! non vedo l'ora di leggere ancora...

vado a prendere gli occhiali [ahah...] [...] [bah, che battuta di merda] [...]

Coq Baroque ha detto...

Probabilmente, Clauds, tu partirai da Dubai e comunque te lo consiglio. Non prendere assolutamente la Ariana come compagnia aerea. Anche i modellini dei loro aerei prendono fuoco in autocombustione.

Pillore, sarai accontentato domani. Puoi anche non correre per gli occhiali :)

gb ha detto...

ma è una storia autobiografica?
nel caso: wow, un diplomatico!

clauds ha detto...

dopo l'esperienza in ambasciata diffido fortemente dei diplomatici...

Coq, il mio amico afghano prende sempre ariana e me ne ha parlato benissimo! mi devo fidare?
ero cosi' tentata, visto che ti danno l'agendina, la penna e la calcolatrice...
mannaggia, e ora a chi scrocco una bella penna in plastica placcata pelo di capra!
comunque peggio di alitalia non puo' essere...

un saluto

clauds

Coq Baroque ha detto...

I voli U.N. ti danno un succo e ti fanno pagare 100 dollari da Kabul a Islamabad.
Allora meglio rischiare la vita e prendersi l'agendina e la penna foderata capra!!!
@gb, non sono un diplomatico. Solo che mi capita di avere un passaporto strano, Blu, come un Puffo!

clauds ha detto...

il commento era ironico...
pero' il consiglio mi interessa veramente (sempre se riesco ad avere 'sto visto)
da dubai ci sono tre compagnie che volano dirette su kabul, altrimenti c'e' sicuramente pia (che non e' nulla di religioso, e' semplicemente la compagnia di bandiera pakistana - ma che te lo dico a ffa'...) e non so chi altro che ci arrivano facendo scali in qualche posto a me sconosciuto.
purtroppo non sono abbastanza importante da prendere un volo un...

un caro saluto

clauds

Coq Baroque ha detto...

In effetti il volo PK892 che cito nel post seguente e' della Pia.
Se posso darti un consiglio io in questo momento non andrei in Afghanistan. Specie se non sei ospitata nel compound dell'Ambasciata o da Emergency. E comunque sarai molto limitata nel movimenti. Questo a Kabul, nelle altre regioni non ti ci fanno neanche andare...