domenica 23 novembre 2008

Tagli

7 commenti:

faina ha detto...

:-) ma che cattivo!

Brukoniglio ha detto...

"Ai Suoi tempi gli edifici sì che li facevano resistenti..." direbbe Silvio riferendosi al suo principale modello politico.

clauds ha detto...

oddio Coq, su questa non mi azzardo a dir nulla se non che quello che vogliono fare alla scuola italiana e' scandaloso.
nello stato in cui versano la maggior parte degli edifici scolastici in italia, il governo vuole pure tagliare i fondi alla scuola pubblica... e poi piangere lacrime di coccodrillo quando un'altra tragedia del genere (o come quella di San Giuliano in Molise) accadra' di nuovo...

un abbraccio

clauds

Artemisio ha detto...

In un impeto di estremo cinismo potrei pensare che da questa tragedia, anziché esserne danneggiati, possano trarne giovamento: appaiare la fatiscenza di molti edifici della scuola pubblica con l'efficienza e la sicurezza di quelli privati potrebbe essere uno dei modi per scalfire l'opinione pubblica e screditare ancora la scuola. Quella pubblica, ovviamente. In modo velato il messaggio potrebbe anche essere questo: "iscrivi tuo figlio ad una scuola privata e non gli succederà niente". Vedremmo se il nostro governo, qualunque esso sia, riuscirà a far "buon" uso dell'informazione anche questa volta.

Coq Baroque ha detto...

@ faina, sono cattivo solo qui... :-)

@ bruko, probabilmente la chiesa dira' che la colpa e' stata di intitolare la scuola a Darwin!

@ clauds, se i soldi dei tagli venissero usati per migliorare la scuola forse non staremmo qui a fare battute ma, come dici tu, penso proprio verranno sperperati in altri modi.

@ artemisio, non ci avevo pensato ma e' possibilissimo che a qualcuno verra' in mente di far passare, velatamente, un messaggio simile.

Ale ha detto...

tagliente... direi... ;)

Gatta bastarda ha detto...

uh...qu7esta si che è cinica... ti adoro sempre di più...
stanno distruggendo la scuola... in tutto i sensi