mercoledì 19 dicembre 2007

Turismo sessuale




Non solo i maschietti se ne vanno a fare i loro comodi nei paesi del Terzo Mondo


" E' un accordo sociale, Io gli compro una bella camicia, lo porto fuori a cena, finche' sta con me non paga niente di tutto il lusso che gli offro e che lui non potrebbe permettersi se non mi trombasse regolarmente ogni mattina e sera. E intanto io mi diverto " - "Non capisco che cosa ci sia di diverso da un uomo che paga la cena ad una bella ragazza" - " Non e' amore, ovvio. Non vengo qui in Kenia a cercarmi un marito"

Le spiagge bianche dell' Oceano Indiano cullano i sogni esotici di queste attempate signore Inglesi e Tedesche e forse pure di vostra moglie quella volta che le avete pagato la vacanza al Club Med di Malindi con le amiche perche' voleva un'estate emancipata.


Loro, i Masai, alti come giocatori di basket, muscolosi e ben torniti come ballerini del Bolshoi ma certamente piu' virili (chiedetelo a vostra moglie) assaggiano il lusso dei ristoranti, dei grandi alberghi, dei bar alla moda sulla spiaggia con l'avidita' e la curiosita' di chi non ha mai avuto niente a parte un grosso uccello. E se Los Angeles fosse stata ai piedi del Kilimangiaro, John Holmes avrebbe continuato a fare il disoccupato cocainomane.


Frederick, in bandana blu e jeans attillatissimi a mostrare la sua carta di credito in mezzo alle gambe la spiega cosi: " Abbiamo entrambi quello che vogliamo, cosa c'e' di male?" - " Certo se l'Ambasciata mi desse un visto per l'Europa potrei fare a meno di passare giornate a oliare le vostre mogli ma non mi lamento"

E non ci lamentiamo neanche noi caro Frederick... in fondo l'Europa e' riuscita a mollare i suoi rifiuti all'Africa pure stavolta.

5 commenti:

alessio ha detto...

Solo per informare che i commenti su Abruzzo Liberale sembrano regolarmente visibili.
Se così non fosse, ti prego di segnalarmelo o di inviare qualsiasi contributo a info@abruzzoliberale.it
La censura non fa parte del mio vocabolario.
Ciao
Alessio

Coq Baroque ha detto...

Grazie per la precisazione ma sembra che dopo ben due settimane tu non abbia fatto in modo che i commenti siano visibili...

Non dico che sia censura ma e' comunque noioso per chi legge, commenta e discute cio' che voi pubblicate

ciao

Roberto

Gatta bastarda ha detto...

forse sono queste le pari opportunità che cercano molte donne (spero di non diventare mai così!) mica stessi diritti ma poter fare i porci comodi come gli uomini! ah e poi dicono di essere femministe...

Coq Baroque ha detto...

oddio ma ti sei andata a guardare uno dei primissimi post... non pensavo qualcuno arrivasse fino a qui! :)

ora torno ai post recenti e ti leggo!

clauds ha detto...

ahah! ho finalmente deciso di leggermi tutto il blog e che scopro? che Gattabastarda mi ha preceduto...

questo articolo l'avevo letto non mi ricordo dove: beh, avevo pensato esattamente le stesse cose che tu hai messo a chiusura del post.

torno a farmi il giretto panoramico... ;-)